Nucleare


Il ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola ha deciso che entro 5 anni l'Italia ritornerà a produrre energia nucleare. Io vagamente mi ricordo di un referendum del 1987 in cui l'80% degli italiani votò contro il nucleare.
Oggi questo referendum verrà cancellato da una legge delega e tutto sembra già pronto perché le centrali riprendano a lavorare, almeno così sostiene l'Enel.
Alla questione, mancanza energia, forse qualche problema c'è. La popolazione aumenta e la sconsideratezza con cui utilizziamo le fonti energetiche fanno si che quest'ultime si vadano esaurendo ma credo che nel cassetto chi di dovere, abbia soluzioni alternative che però non economicamente proficue e quindi da lasciare dove sono.
Il nucleare!!Non riusciamo a smaltire la comune spazzatura e pretendiamo di smaltire le scorie nucleari?!!!
E poi perché indiciamo dei referendum se poi questi possono essere modificati a piacimento del governo?!
A noi comuni cittadini è rimasto un minimo di potere decisionale per la vita del nostro paese?

2 commenti:

Fac ha detto...

in Danimarca l'energia è sviluppata dalle pale eoliche, in Italia si "ritorna" al nucleare.
che poi se ci pensiamo bene l'Europa ne è piena, quindi un disastro ovunque avrebbe conseguenze anche su di noi

Vi ha detto...

Partecipare al distro consapevolmente e non avere potere decisionele in un paese che dovrebbe essere democratico mi lascia alquanto perplessa.

 
Copyright 2009 indigeni in festa. Powered by Blogger Blogger Templates create by Deluxe Templates. WP by Masterplan